di:  

Promessa di matrimonio: obbliga a sposarsi?

Con la promessa di matrimonio i futuri sposi concretizzano la loro volontà di unirsi in matrimonio. E’ un istituto giuridico previsto in Italia dal nostro codice civile dall’art. 79 fino all’art. 81. Si attua per mezzo di una libera dichiarazione dei nubendi,  dinnanzi all’ufficiale dello stato civile del comune di residenza.

Promessa di matrimonio: entro quanto tempo il matrimonio dovrà essere celebrato?

A seguito di tale dichiarazione segue l’affissione delle pubblicazioni per otto giorni con conseguente registrazione presso l’albo pretorio dell’amministrazione comunale. Il futuro marito e la futura moglie potranno sposarsi trascorsi tre giorni dal predetto termine.

Il matrimonio dovrà essere celebrato entro i 180 giorni successivi, in mancanza le precedenti pubblicazioni perderanno conseguentemente la loro efficacia.

Al momento dello scambio delle promesse di matrimonio non è obbligatoria la presenza di entrambi i nubendi, può essere presente dinnanzi all’ufficiale civile anche solo il futuro sposo o la futura sposa con delega dell’altro.

Cosa succede se il futuro sposo o la futura sposa decidono di non convolare più a nozze? Dalla promessa di matrimonio derivano obblighi?

Così come disciplinato ai sensi dell’art. 79 del codice civile, la promessa di matrimonio non obbliga a contrarlo né ad eseguire ciò che si fosse convenuto per il caso di non adempimento.

Il contenuto del citato articolo tutela la libertà matrimoniale, assicurando che il consenso sia libero oltre che spontaneo.

Nel caso di promessa solenne, quindi, promessa di matrimonio mancata è possibile che la parte lesa possa chiedere il risarcimento del danno.

Pertanto, il promittente che riceve senza giustificato motivo un rifiuto può richiedere un risarcimento del danno e domandare la restituzione dei doni fatti a causa della promessa di matrimonio (art. 80 del codice civile).

La domanda può essere proposta entro un anno dal giorno del rifiuto di celebrare il matrimonio (art. 81 del codice civile).

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da 4Business Editore srl, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto