IL MAGAZINE DEDICATO ALLE
INVESTIGAZIONI & SCIENZE FORENSI

di:  

assenteismo

Assenteismo a Roma: indagati 70 dipendenti pubblici

Settanta dipendenti dell’Istituto dei tumori Regina Elena a Mostacciano sono indagati per assenteismo: andavano al bar o a fare la spesa durante l’orario di lavoro

Si tratta dell’ennesimo caso di assenteismo che coinvolge la Pubblica Amministrazione. Un fenomeno grave, ma purtroppo molto diffuso, che grava sulle casse dello Stato, sulle tasche dei lavoratori onesti e sull’integrità del servizio pubblico. Nel mirino degli investigatori, questa volta sono finiti una settantina di dipendenti dell’Istituto dei tumori ospedale Regina Elena a Mostacciano, nel comune di Roma. Dipendenti amministrativi, infermieri e addirittura medici dell’Ifo che durante l’orario di lavoro andavano a fare colazione al bar o a fare la spesa al supermercato. Un fatto che perdurava ormai dal 2018, un sistema consolidato che verteva sul mutuo consenso tra alcuni lavoratori. Ma non tutti.

Le indagini infatti sono partite dalle segnalazione di alcuni dipendenti della struttura, infastiditi dal comportamento scorretto dei propri colleghi. Gli inquirenti, controllando la corrispondenza tra la presenza nel luogo di lavoro e l’uso del badge, hanno scoperto quanto fosse radicata “quest’abitudine” all’interno dell’ospedale. Tra gli indagati c’è chi si assentava dalla struttura soltanto saltuariamente, ma magari per un paio d’ore, e chi invece lo faceva solo per pochi minuti, ma ogni giorno. Ora, medici e infermieri rischiano di subire pesanti sanzioni per il loro comportamento. Compreso anche il licenziamento per giusta causa.

Il fenomeno dell’assenteismo è una piaga sempre più diffusa in Italia, in particolare nel settore pubblico. Soltanto nel comune di Roma, negli anni scorsi, si sono susseguiti una serie di gravi infrazioni, anche in strutture sanitarie, come quella all’Asl di Montesacro, in cui 22 dipendenti, medici e infermieri, si assentavano ripetutamente dal luogo di lavoro per farsi gli affari propri. I casi non mancano nemmeno nel settore privato, anche se in forma un po’ più sporadica, e legati a episodi di falsa malattia e abuso della legge 104.  Sempre più di frequente, le aziende, ma anche la PA, si affidano a società di investigazione private specializzate in indagini in quest’ambito. Una soluzione che si dimostra efficace per avere risposte celeri sulla lealtà dei lavoratori.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp