IL MAGAZINE DEDICATO ALLE
INVESTIGAZIONI & SCIENZE FORENSI

di:  

violenza stalking su minori

Violenza e stalking su minori: un fenomeno in crescita

I dati dell’Istat confermano un aumento dei reati di violenza e stalking su minori, ai quali si aggiungono bullismo e cyberbullismo

Violenza e stalking su minori aumentano di anno in anno. È quanto emerso dall’ultima indagine dell’Istat sulle forme di violenza ai danni di bambini e adolescenti (dati raccolti nel 2018). Ne fuoriesce una fotografia allarmante che coinvolge indistintamente bambini e bambine, ma che in adolescenza riguarda maggiormente le ragazze. Nel corso del 2018 infatti i reati a sfondo sessuale su minorenni denunciati sono stati 1.418 e comprendono, tra gli altri, violenza sessuale, pornografia minorile, corruzione di minore, sfruttamento e favoreggiamento alla prostituzione minorile. Fra i minorenni, a subire i reati di violenza sessuale sono per lo più le ragazze (1.099 contro 319 ragazzi).

Numeri preoccupanti riguardano anche lo stalking. In questo caso, il divario tra vittima maschile o femminile aumenta con l’inizio dell’adolescenza. Secondo l’Istat infatti, a partire dai 14 anni, il numero delle ragazze vittime di stalking è tre volte di più rispetto a quello dei ragazzi (274 ragazze e 110 ragazzi di 14-17 anni). Dai 18 ai 24 anni il su il rapporto tra vittima ragazza e vittima ragazzo è sei volte superiore (1102 ragazze e 175 ragazzi).

Per quanto riguarda il bullismo invece, purtroppo i dati risalgono al 2015. All’epoca dell’indagine, più del 50% dei ragazzi fra gli 11 e i 17 anni riferiva di essere rimasto vittima di qualche episodio offensivo e/o violento. Uno su cinque dichiarava addirittura di aver subito atti di bullismo una o più volte al mese. Il 9,9% delle ragazze e l’8,5 dei maschi subiscono atti di bullismo una o più volte a settimana. Al bullismo vi si aggiunge infine il cyberbullismo, che rappresenta un pericolo maggiore per i preadolescenti e in genere per tutte le generazioni future.

Violenza, stalking e bullismo su minori sono una piaga per la società, oltre a comportare traumi profondi alle vittime. Per prevenire questo problema, accertarsi delle frequentazioni del minorenne e intervenire prima che sia troppo tardi diverse agenzie investigative offrono un servizio di controllo minori. Un modo sicuro e discreto per conoscere i comportamenti e le abitudini dei giovanissimi, evitare che entrino in brutti giri o che subiscano violenze, fisiche e verbali, che potrebbero danneggiargli tutto il resto della vita.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp