IL MAGAZINE DEDICATO ALLE
INVESTIGAZIONI & SCIENZE FORENSI

di:  

Trascrivere le intercettazioni: la necessità di una sinergia interdisciplinare

Il 21, 25 e 28 gennaio è in arrivo il Forensic Virtual Summit. Di seguito il primo focus che verrà svolto nel pomeriggio di giovedì 21 gennaio, a cura di Sonia Cenceschi e Chiara Meluzzi.

L’informazione spesso diventa vera e propria formazione. Ed ecco perchè ai nostri eventi di ForensicNews coinvolgiamo solamente i migliori professionisti del settore. Giovedì 21 gennaio Sonia Cenceschi e Chiara Meluzzi terranno un focus dal titolo “Trascrivere le intercettazioni: la necessità di una sinergia interdisciplinare“.

Prima di capire di cosa si tratta, vediamo chi sono le due relatrici.

Sonia Cenceschi è ricercatrice presso il Servizio di Digital Forensics del Dipartimenti di Tecnologie Innovative della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI), dove si occupa di audio e speech analysis per applicazioni cliniche e nel campo della sicurezza. Ha all’attivo un dottorato di ingegneria informatica conseguito presso il Politecnico di Milano incentrato sull’analisi prosodico-vocale, una laurea in Ingegneria presso l’Università di Pisa e un biennio specialistico in Musica Elettronica e Tecnologie Audio. Dal 2014 è perito fonico per la sezione penale del Tribunale di Como e collabora attivamente con le forze dell’ordine svizzere e italiane per ottimizzare l’utilizzo delle registrazioni audio in fase investigativa. Ha all’attivo esperienze di ricerca all’estero (Bilbao e UK) ed è parte di diversi progetti musicali dove suona chitarra e sax.

Chiara Meluzzi è assegnista di ricerca presso l’Università di Pavia dove si occupa di analisi linguistica e sociofonetica. Insegna Fonetica e Fonologia e comunicazione multimodale presso la stessa università. Oltre che di variabilità fonetica della lingua, si occupa di fonetica e linguistica clinica e forense, con molte collaborazioni in ricerche nazionali e internazionali. Coordina anche il gruppo di ricerca per il progetto CoLIMBI (Corpus of Language, Identity and Migration in Biella) e ha al suo attivo numerose pubblicazioni scientifiche e presentazioni a convegni.

Al Forensic Virtual Summit, le due relatrici insieme faranno una panoramica sui processi psicoacustici e le modalità operative di trascrizione di contenuti vocali in fase di indagine, alla luce della nuova disciplina delle intercettazioni in vigore dal 1° settembre 2020. La perdita di informazioni insita nel passaggio dalla lingua parlata alla lingua scritta comporta un’approssimazione pragmatica che si interseca con le problematiche legate all’intelligibilità in presenza di rumore di fondo. Il connubio tra competenze diverse può mitigare questi effetti, ottimizzando il processo di trascrizione.

L’appuntamento è per giovedì 21 gennaio alle ore 14.30.

Come iscriversi?

Clicca qui e segui le indicazioni

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp