di:  

investigazioni

Licenza investigatore privato: come si ottiene

La licenza dell’investigatore privato rappresenta un documento fondamentale per  colui che intenda operare nel settore delle investigazioni. La licenza investigativa ha una durata di tre anni e consente all’investigatore di poter dirigere e amministrare un istituto di investigazioni private. La domanda per l’ottenimento della licenza deve essere inoltrata alla prefettura, secondo quanto stabilito dal Decreto Ministeriale n. 269 del 2010.  In questo articolo esamineremo insieme i requisiti da possedere e come ottenere la licenza investigativa.

Licenza investigatore privato: quali i requisiti richiesti?

L’investigatore privato prima di procedere all’inoltro della domanda per ottenere la licenza deve possedere una serie di requisiti che consentono a ciascun interessato di diventare un investigatore privato.

I requisiti per diventare investigatore privato e conseguentemente ottenere il rilascio della licenza investigativa sono: formazione universitaria almeno triennale in giurisprudenza, scienze politiche, sociologia o altri titoli equipollenti. Segue, la partecipazione ad un corso di perfezionamento sia teorico che pratico e aver svolto un tirocinio quanto meno triennale presso un agenzia investigativa. Non aver riportato condanne penali per delitti non colposi e non essere stati destinatari di misure di sicurezza personale.

Licenza investigatore privato: a chi inviare la domanda?

La domanda per il rilascio della licenza investigativa deve essere firmata dal diretto interessato, in quanto, ha carattere strettamente personale. L’inoltro deve essere destinato alla sede prefettizia di competenza per mezzo di una raccomandata con avviso di ricevimento o tramite posta elettronica certificata.

La domanda deve contenere una dichiarazione sostitutiva di certificazione contenente data di nascita, luogo, cittadinanza, residenza e obblighi militari dell’interessato, iscrizione al registro imprese della C.C.I.A.A., istanza di autorizzazione in bollo da euro 16, 00. Ai predetti documenti si aggiunge, documentazione relativa alla sede indicata nel progetto organizzativo, concernente contratto di locazione o titolo di proprietà dei locali in duplice copia, planimetria dei locali ad uso ufficio in duplice copia.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da 4Business Editore srl, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto