di:  

Il contratto d’opera

Contratto d’opera, che cos’è e cosa succede se il prestatore non adempie all’esecuzione dell’opera concordata?

Il contratto d’opera è il contratto con il quale una parte si obbliga, verso un corrispettivo, a compiere un’opera o un servizio in favore di un’altra, con lavoro prevalentemente proprio e senza vincolo di subordinazione.

Da ciò è possibile già desumere le caratteristiche fondamentali del contratto d’opera, quali, prestazione di lavoro in maggioranza personale, carenza del vincolo di subordinazione e ricezione di un compenso per l’attività svolta nei confronti del committente.

Il prestatore d’opera, pertanto, conduce una prestazione di fare che lo impegna a garantire al committente un determinato tipo di risultato per mezzo del quale si assume il rischio.

Al termine dell’opera o del servizio concordati, il prestatore può ricevere quanto pattuito relativamente al suo corrispettivo.

Oltre ciò, secondo quanto stabilito ai sensi dell’art. 2224 del codice civile: Se il prestatore d’opera non procede all’esecuzione dell’opera secondo le condizioni stabilite dal contratto e a regola d’arte, il committente può fissare un congruo termine, entro il quale il prestatore d’opera deve conformarsi a tali condizioni.  Qualora il suddetto termine non fosse rispettato il committente può recedere dal contratto, salvo il diritto al risarcimento dei danni

Dal recesso il committente ha diritto all’eventuale risarcimento del danno e alla restituzione di quanto già dato in termini di pagamento del corrispettivo al prestatore d’opera.

Nell’eventualità si verificasse un inadempimento da parte del prestatore, al committente, altresì’, è riconosciuta la possibilità di chiedere la risoluzione del contratto per inadempimento, prevista ai sensi dell’art. 1453 o in alternativa, addivenire  al non pagamento del compenso concordato (art. 1460 del codice civile).

E’ possibile, altresì’, vagliare anche la possibilità di un recesso unilaterale del committente, secondo cui, lo stesso può recedere dal contratto, ancorché sia iniziata l’esecuzione dell’opera, tenendo indenne il prestatore d’opera delle spese, del lavoro eseguito e del mancato guadagno.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da STOP SECRET SRL, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto