di:  

investigazioni

Come diventare investigatore privato: requisiti e autorizzazioni

L’investigatore privato svolge la sua attività solo per clienti privati?

Tra le professioni capaci di attirare sempre più giovani, ritroviamo quella dell’investigatore privato. La sua figura non ha perso il suo fascino romanzesco e soprattutto avventuroso. Si stimano circa 1.500 agenzie investigative sparse su tutto il territorio italiano. Con questo articolo cerchiamo di spiegare come intraprendere la carriera di investigatore privato e quali siano i requisiti e autorizzazioni che ciascun interessato deve possedere.

L’investigatore privato ha bisogno di una licenza rilasciata dalla Prefettura?

L’investigatore privato per poter svolgere la sua professione per conto di privati deve essere in possesso di una licenza rilasciata dalla Prefettura di competenza, così, come disposto ai sensi dell’art. 134 T.U.L.P.S.

La licenza prefettizia viene rilasciata a qualsiasi cittadino italiano o appartenente all’Unione Europea, a chi non abbia riportato condanne penali per delitti non colposi, a chi sia in possesso di un titolo di laurea almeno triennale in Psicologia Forense, Scienze Politiche, Giurisprudenza, Economia, Scienze dell’Investigazione, Sociologia o corsi universitari equipollenti.

A  quest’ultimi requisiti si aggiungono partecipazione pratica almeno triennale presso un investigatore privato autorizzato da almeno cinque anni; aver preso parte a corsi di perfezionamento organizzati da Università o centri di formazione riconosciuti dalla Regioni e accreditati presso il Ministero dell’Interno.

Pertanto, chiunque intende diventare investigatore privato titolare di agenzia deve possedere i predetti requisiti personali e professionali, secondo quanto sancito dal D. M. n.269/10.

Diversa la posizione per l’investigatore privato alle dipendenze del titolare di un agenzia investigativa. In tal caso, i requisiti richiesti all’investigatore sono diploma di maturità e aver svolto almeno tre anni di tirocinio in maniera continuata.

L’investigatore privato non svolge la sua attività professionale al servizio di funzioni pubbliche ma come qualsiasi professionista risponde alle esigenze e alle richieste di ogni singolo cliente privato.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da 4Business Editore srl, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto