IL MAGAZINE DEDICATO ALLE
INVESTIGAZIONI & SCIENZE FORENSI

di:  

Investigazioni private, come trovare gli indizi di un tradimento

Quali indagini personali è possibile svolgere per agevolare il lavoro dell’investigatore privato senza commettere reato contro la privacy altrui
Nel caso vi sia il sospetto di essere traditi, è sempre consigliabile affidarsi a un’agenzia di investigazioni private, seria e competente, in grado di fornire le prove del tradimento. Tuttavia, chiunque può svolgere delle indagini private, anche allo scopo di agevolare il lavoro successivo dell’investigatore privato. Va tenuto a mente però che le indagini personali non devono andare oltre il confine della liceità, in caso contrario vi è il rischio di in una condanna per violazione della privacy. Per questo motivo, conviene essere molto accorti e ben informati su cosa è possibile e cosa non è possibile fare.
Entrando nello specifico, i primi segnali di tradimento arrivano solitamente dal cambio di abitudini e da un atteggiamento diverso nei confronti del proprio partner. Altro aspetto rilevante è il rapporto morboso con il telefonino, visto quest’ultimo funge da tramite principale con l’amante. Proprio dal cellulare è possibile partire con le prime indagini se si ha il sentore di essere traditi. In questo caso vale la regola sulla privacy, perciò è opportuno assicurarsi che l’accesso al cellulare vi sia sempre stato consentito. Stesso discorso vale per il pc. Se si è in possesso della password di accesso, fornita precedentemente dal proprio compagno, è possibile controllare la casella di posta elettronica, la cronologia dei siti visitati e l’attività del proprio partner sul web. Altri indizi di un eventuale tradimento, possono arrivare dai social network (vedi commenti ambigui e like di persone sconosciute). Inoltre, movimenti sospetti nel conto corrente e spese ingiustificate possono essere avvisaglie di un possibile tradimento.
Per concludere, il pedinamento è il modo migliore, nonché la tecnica più utilizzata dagli investigatori privati, per scoprire i movimenti del proprio partner e in Italia esso non consiste reato. Tuttavia è fondamentale non essere scoperti e, se a pedinare non è il detective incaricato ma una persona qualunque, dev’essere fatto in modo discreto, saltuario e rigorosamente in luogo pubblico. In caso contrario, qualora il pedinamento risultasse ossessivo e irrispettoso dei limiti della legge, vi è il rischio di condanna per violazione della privacy o peggio ancora, in casi più gravi, per molestia e stalking. Perciò, una volta raccolti gli indizi, è meglio rivolgersi a un professionista che attraverso l’esperienza e le competenze maturate nel corso degli anni è in grado di smascherare il fedifrago e reperire le prove del tradimento, utili insieme alla sua testimonianza in sede di giudizio.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp