di:  

controlli a distanza

Il soggetto attivo e passivo del reato

Soggetto attivo e passivo del reato: cosa s’intende?

Prima di giungere al concetto e significato di soggetto attivo e passivo del reato, definiamo cosa sia un reato.

Tecnicamente, il reato rappresenta un fatto giuridico, commissivo od omissivo vietato dall’ordinamento giuridico e a cui si ricollega una sanzione penale.

Dal verificarsi di ogni reato è possibile delineare e distinguere un soggetto attivo e un soggetto passivo del reato. In particolare, per soggetto attivo intendiamo l’autore del reato, ossia, colui o coloro nel caso di concorso che hanno realizzato e messo in atto una condotta vietata dalla legge penale.

Relativamente al soggetto attivo del reato distinguiamo: reati comuni e reati propri. Nel primo caso, sono quelli realizzabili da qualunque soggetto, o meglio, da chiunque senza la necessità di particolari caratteristiche soggettive. A titolo esemplificativo sono reati comuni, il furto o l’omicidio.

Nel secondo caso, invece ci riferiamo ai cosiddetti reati propri, quelli che solo i soggetti che ricoprono una determinata qualità possono compiere.  Ad esempio, il pubblico ufficiale e l’incaricato di pubblico servizio possono compiere il reato di peculato, art. 314 del codice penale.

E’ definito quale soggetto passivo, la persona offesa del reato quale titolare del bene e dell’interesse che la norma giuridica tutela. Ad esempio, soggetto passivo nel caso di furto è il proprietario della cosa rubata.  Pertanto, corrisponde con la vittima del reato.

Il soggetto passivo va tenuto distinto dall’oggetto materiale del reato, ossia, la persona o la cosa su cui si concreta l’attività dell’agente. Quando l’oggetto è rappresentato dal una persona può coincidere o meno con il soggetto passivo.  Ad esempio per l’ipotesi di percosse.

Oltre ciò, un reato può essere posto in essere da una o più persone fisiche. Nel caso in cui venga posto in essere da un unico soggetto si parlerà di reato “monosoggettivo”; invece, se lo stesso viene realizzato da più persone ci ritroveremo di fronte un reato “plurisoggettivo”.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da 4Business Editore srl, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto