di:  

Il principio dell’apparenza di diritto

Principio dell’apparenza del diritto, che cos’è e in cosa consiste?

È possibile che i comportamenti posti in essere da una parte contrattuale possano creare nella controparte un affidamento relativamente alla veridicità di determinate condotte, poi in realtà non corrispondenti al vero.

Nello specifico, l’espressione apparenza di diritto riguarda la fattispecie in cui un dato comportamento non corrisponda alla realtà, ma riesce in base a determinati presupposti a produrre in egual modo gli stessi effetti giuridici previsti da quella situazione.

L’istituto dell’apparenza del diritto è così composto da un elemento soggettivo e un elemento oggettivo.

L’elemento oggettivo necessità la concreta esistenza ad una fattispecie reale, a titolo esemplificativo e non esaustivo, ciò può accadere quando un soggetto si finge per altra persona. L’elemento soggettivo, invece, si sostanzia nella buona fede  e media diligenza utilizzata dalla “vittima” che sia stata spinta a credere che quella fosse la realtà per motivi scusabili ed incolpevoli.

Secondo quanto stabilito dall’art. 1189 del codice civile,  “Il debitore che esegue il pagamento a chi appare legittimato a riceverlo in base a circostanze univoche, è liberato se prova di essere stato in buona fede. Chi ha ricevuto il pagamento è tenuto alla restituzione verso il vero creditore secondo le regole stabilite per la ripetizione dell’indebito”.

Conseguentemente, il debitore di buona fede risulta liberato dal pagamento eseguito nei confronti del creditore apparente.

Il contenuto dell’art. 1153 del codice civile, invece, affronta il caso degli effetti dell’acquisto del possesso, secondo cui,  “Colui al quale sono alienati beni mobili da parte di chi non è proprietario, ne acquista la proprietà mediante il possesso, purché sia in buona fede al momento della consegna e sussista un titolo idoneo al trasferimento della proprietà”.

La predetta disposizione prevede, in tal casi, la materiale disponibilità e acquisto della cosa in buona fede, nella convinzione che la controparte sia il reale titolare del diritto.

CONDIVI QUESTO ARTICOLO!

Iscriviti alla newsletter

Informativa privacy per newsletter Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (EU) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali, da te liberamente conferiti, saranno trattati da STOP SECRET SRL, prevalentemente con mezzi informatici... leggi tutto